fbpx
probiotici per cani

I vantaggi dei probiotici per cani

Lo sai che i problemi gastrointestinali sono uno delle cause principali di visita dal veterinario?

Ippocrate, più di 2000 anni fa, affermò che “tutte le malattie iniziano nell’intestino” e bisogna dire che questo concetto ha superato benissimo la prova del tempo.

Tra i tanti metodi esistenti per aiutare l’intestino ci sono anche i probiotici per cani: vediamo di cosa si tratta.

Cosa sono e a cosa servono i probiotici per cani?

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, i probiotici sono microrganismi che, una volta ingeriti in quantità adeguata, esercitano funzioni benefiche per l’organismo.

Gli studi dimostrano che i probiotici possono:

  • migliorare la digestione
  • supportare il sistema immunitario
  • migliorare le problematiche gastro intestinali
  • migliorare l’assorbimento dei nutrienti
  • supportare la salute della cute in caso di dermatite atopica
  • influenzare positivamente l’umore e lo stress

E molto altro. La ricerca è particolarmente attiva in questo campo. Capisci bene come non si debba pensare ai probiotici solo per la diarrea del cane.

probiotici cane diarrea
I probotici per cani non sono utili solo in caso di diarrea

Come ripristinare la flora batterica del cane o del gatto

Una somministrazione corretta di probiotici, oltre a ripristinare il giusto equilibrio nella flora microbica, è in grado di rinforzare la barriera dell’intestino.

Rinforzando la barriera si riduce il passaggio di sostanze potenzialmente irritanti o tossiche dal lume intestinale all’organismo e contemporaneamente si promuove una maggior produzione di anticorpi presenti sulla mucosa.

In questo modo avremo una flora batterica varia e sana e una barriera intestinale integra.

Che cos’è la Leaky gut?

Qualsiasi disturbo dell’integrità della barriera intestinale può portare a una maggiore permeabilità, nota anche come “Leaky Gut”.

Questo si traduce in un aumento del passaggio di endotossine batteriche dal lume intestinale al circolo sanguigno, di particelle di cibo non sufficientemente digerite e di altri componenti immunomodulatori.

La conseguenza è un aumento di vari disturbi infiammatori sistemici.

Errori alimentari, stile di vita e farmaci possono danneggiare il microbiota e aumentare la permeabilità della barriera e creare disbiosi.

Tra i farmaci che possono causare problemi ti ricordo:

  • farmaci che abbassano l’acidità gastrica, come inibitori della pompa protonica e antiacidi
  • antinfiammatori non steroidei, che sono una causa comune di erosione gastrica acuta e ulcera gastrica cronica
  • Antibiotici che provocano rapidi e significativi cali del numero e della diversità microbica, i cui effetti possono persistere per mesi o addirittura anni
probiotici per cani a cosa servono
Qualsiasi disturbo dell’integrità della barriera intestinale può portare a una maggiore permeabilità, nota anche come “Leaky Gut”

Quali sono i probiotici migliori?

Per essere un buon probiotico per cani, il prodotto che stai valutando deve rispondere a due criteri:

  • essere un multiceppo, ovvero contenere più specie batteriche
  • essere ricco: non accontentarti di qualche miliardo di batteri, ci sono prodotti in commercio che arrivano anche a 450 miliardi per dose

Non è necessario che i probiotici siano per forza ad uso veterinario: ci sono validi prodotti per umani che possono essere di grande aiuto anche nel cane e nel gatto.

Questo perché condividiamo con loro parte della popolazione batterica intestinale.

La scelta del prodotto più idoneo è comunque da compiere insieme al medico veterinario che valuterà in base all’esigenza, alla patologia o alla necessità il prodotto più idoneo.

Hai bisogno di scegliere un probiotico per il tuo animale?

Contattami direttamente da qui

Condividi questo articolo su:
Immagine predefinita
Chiara Dissegna

Medico Veterinario Omeopata

Master di I livello in Nutrizione e Alimentazione del cane e del gatto
Master di II livello in Alimentazione e dietetica clinica del cane e del gatto

Articoli: 51